Consiglio di Stato -Adunanza Plenaria – sentenza del 3 settembre 2019 n. 9.

In termini generali, la posizione di interesse legittimo si collega all’esercizio di una potestà amministrativa rivolta, secondo il suo modello legale, alla cura diretta ed immediata di un interesse della collettività; il diritto soggettivo nei confronti della pubblica amministrazione trova, invece, fondamento in norme che, nella prospettiva della regolazione di interessi sostanziali contrapposti, aventi di […]

La pregiudizialità amministrativa: dalla sentenza 500/1999 al CPA

  Per poter inquadrare correttamente la problematica della pregiudizialità, è necessario esaminare l’evoluzione della materia partendo dalla sentenza delle sezioni unite n. 500/1999. Tale sentenza –dopo aver introdotto per la prima volta in modo esplicito il principio della risarcibilità della lesione degli interessi legittimi pretensivi– ha affermato che, ai fini del risarcimento da parte del giudice […]

Corte di Cassazione – Sezioni Unite Civili – sentenza 14 marzo 2011 n. 5924

Mentre la lesione di un proprio diritto soggettivo inviolabile può essere fatta valere nell’ambito del rapporto di impiego anche in via di autotutela e, quindi, come causa giustificativa del rifiuto della prestazione lavorativa, allorchè tale lesione del diritto soggettivo è esclusa, non può essere fatta valere, come causa giustificante, la lesione di un interesse diffuso. […]

Corte di Cassazione – Sezioni Unite Civili – sentenza 14 marzo 2011 n. 5924

Mentre la lesione di un proprio diritto soggettivo inviolabile può essere fatta valere nell’ambito del rapporto di impiego anche in via di autotutela e, quindi, come causa giustificativa del rifiuto della prestazione lavorativa, allorchè tale lesione del diritto soggettivo è esclusa, non può essere fatta valere, come causa giustificante, la lesione di un interesse diffuso.  […]