Negozi onerosi e gratuiti – inter vivos et mortis causa

Accanto alla distinzione fra onerosi e gratuiti, come nota la dottrina (Gazzoni F.), un ulteriore criterio peculiare della materia negoziale è dato dalla distinzione che oppone i negozi inter vivos a quelli mortis causa. I primi sono destinati ad avere effetto durante la vita del soggetto, i secondi a regolare le vicende successorie o a […]

Negozi onerosi e gratuiti

La distinzione fra negozi onerosi e gratuiti Una delle distinzioni fondamentali, con riferimento alla causa, è fra negozi onerosi e gratuiti. Il negozio è oneroso quando all’attribuzione (od all’eventualità dell’attribuzione) in favore di un soggetto, faccia riscontro un’attribuzione (ovvero l’eventualità dell’attribuzione) a carico dello stesso: altrimenti, è gratuito. (Santoro Passarelli F., Dottrine Generali del Diritto […]

La diligenza

Il concetto di diligenza nel codice civile Il richiamo al concetto di diligenza è frequente nel codice civile: centrale è infatti la diligenza del buon padre di famiglia (art. 1176 C.C.). Non mancano altresì norme che si riferiscono alla «ordinaria diligenza» (art. 1227) oppure a quella di «persona di normale diligenza» (art. 1431). Per una […]

Gli Usi

Premessa Come è stato notato, nella descrizione dei sistemi giuridici in cui vistosa è l’influenza del diritto romano e dove negli ultimi secoli (XVIII-XX) ha avuto luogo la codificazione del diritto privato, si trova affermato con enfasi il principio dell’assoluta prevalenza del diritto legislativo nelle fonti del diritto. Tale formante tende ad occultare, se non […]

I Princìpi generali dell’ordinamento

I Princìpi generali dell’ordinamento  I princìpi non splendono di luce propria, la loro luce essendo quella dei mille e mille casi della vita quotidiana (G. Miele) Ai princìpi generali dell’ordinamento si ricorre, in ultima istanza, per decidere di una controversia che non può essere decisa in base ad una specifica disposizione o con disposizioni che […]

La responsabilità precontrattuale

Il tema della responsabilità precontrattuale va inquadrato (Gallo P.) a cominciare dal diritto romano: il riferimento è al dolo e alla violenza perpetrati nel corso delle trattative da un contraente in danno dell’altro. In origine, il dolo e la violenza erano, infatti, considerati fatti illeciti fonte di responsabilità extracontrattuale, con conseguente obbligo di risarcire il […]

Corte di Cassazione – Sezioni Unite Civili – ordinanza – 8 luglio 2019 n.18265.

Per autodichia si intende, comunemente, la capacità di una istituzione – ed in particolar modo degli organi costituzionali che siano muniti di autonomia organizzativa e contabile – di decidere direttamente, con giudizio dei propri organi, ogni controversia attinente all’esercizio delle proprie funzioni senza che istituzioni giurisdizionali esterne possano esercitare sui relativi atti controlli e sindacati […]

Corte di Cassazione – Sezioni Unite Civili – sentenza del 30 luglio 2019 n. 20504.

Il servizio mensa è compreso nel “tempo scuola” in quanto condivide le finalità educative proprie del progetto formativo scolastico di cui esso è parte, come evidenziato dalla ulteriore funzione cui detto servizio assolve, di educazione all’alimentazione sana, come previsto dal D.L. 12 settembre 2013, n. 104, conv. in L. 8 novembre 2013, n. 128: alla […]

Corte di Cassazione – Sezioni Unite Civili 11 gennaio 2008 n. 576

La responsabilità civile orbita intorno alla figura del danneggiato, mentre quella penale intorno alla figura dell’autore del reato. Il termine di prescrizione del diritto al risarcimento del danno di chi assume di aver contratto per contagio una malattia per fatto doloso o colposo di un terzo decorre, a norma dell’art. 2935 c.c., e art. 2947 […]