Corte di Cassazione – sez. III civile – ordinanza 4 marzo 2014, n. 5056

Vanno rimessi gli atti del procedimento al Primo Presidente perché valuti l’esigenza di investire le Sezioni unite della Corte di Cassazione, al fine di definire e precisare per imprescindibili ragioni di certezza del diritto il quadro della risarcibilità del danno non patrimoniale già delineato nel 2008, alla stregua degli ulteriori contributi di riflessione, tra loro […]

La lex mercatoria

Il richiamo alla consuetudine nella sua “tensione” con il principio della primazia della legge, ha un’importante stimolo di riflessione con la nozione di lex mercatoria, generale e uniforme, svincolata dai singoli ordinamenti statuali ove si privilegia il ricorso alla buona fede, quale principio riconosciuto e, pur in vario modo, operante nei diversi sistemi giuridici. Valga […]

La necessità

La necessità: nozione L’argomento inerente alle ordinanze di necessità in diritto amministrativo va inquadrato premettendo una breve disamina sul concetto stesso di necessità. Secondo l’accezione più frequente nel diritto pubblico la parola necessità o l’espressione stato di necessità vale a denotare un rapporto con condizioni di emergenza, di disordine o di pericolo generale per cui, […]

La pregiudizialità amministrativa: dalla sentenza 500/1999 al CPA

  Per poter inquadrare correttamente la problematica della pregiudizialità, è necessario esaminare l’evoluzione della materia partendo dalla sentenza delle sezioni unite n. 500/1999. Tale sentenza –dopo aver introdotto per la prima volta in modo esplicito il principio della risarcibilità della lesione degli interessi legittimi pretensivi– ha affermato che, ai fini del risarcimento da parte del giudice […]

Corte di Cassazione – Sezioni Unite Penali –17 marzo 2015 n. 11170

Sia la confisca prevista dal D.Lgs. n. 231 del 2001, art. 19, comma 1, sia quella di valore prevista dal comma 2, dello stesso articolo sono vere e proprie sanzioni principali ed obbligatorie. Terzo è la persona estranea al reato, ovvero la persona che non solo non abbia partecipato alla commissione del reato, ma che […]

Corte di Cassazione – sezione I civile –9 febbraio 2015 n. 2400

È legittima la mancata estensione del regime matrimoniale (nella specie, della possibilità di procedere alle pubblicazione di matrimonio) alle unioni omoaffettive in linea con quanto affermato dalla sentenza n. 138 del 2010 della Corte costituzionale, il cui approdo non può ritenersi superato dalle successive decisioni della Corte di Strasburgo, ancorché il sicuro rilievo costituzionale ex […]

Corte di Cassazione – Sezioni Unite Civili – Sentenza 5 Ottobre 2015 n. 19787

La figura dell’eccesso di potere giurisdizionale, quale costruzione di matrice giurisprudenziale di una fattispecie generale di difetto di giurisdizione del giudice (amministrativo, nella specie) per superamento dei limiti esterni della sua giurisdizione, si atteggia diversamente nella giurisdizione di legittimità del giudice amministrativo (per violazione di legge, incompetenza, eccesso di potere) e nella giurisdizione di merito […]

Il Dolo

Il diritto penale–costituzionalizzato si fonda sulla colpevolezza (Cost. 364/1988). Di qui il rimando all’art. 43 del C.P. ove il dolo contrassegna il principale titolo della responsabilità personale. Seguono le distinzioni che giurisprudenza e dottrina introducono circa le varie forme del dolo, espressive dell’esigenza dogmatica che sembra facilitare il compito dello studioso con le classiche distinzioni […]

La discrezionalità fra legalità e merito

   La riflessione sulla discrezionalità è centrale nel diritto amministrativo e gode, soprattutto, di ampia spendibilità tematica.   In sintesi, se la discrezionalità esprime la ponderazione fra interessi (primari e secondari) demandata alla p.A. che debba provvedere in concreto su di un determinato assetto pubblico, speculare è la nozione di interesse legittimo quale potere del singolo interessato […]