image_print

“Interdittiva antimafia e profili processuali” – Consiglio di Stato – sez. III – ordinanza del 6 luglio 2022 – n. 5615

Va sottoposto all’Adunanza Plenaria il seguente quesito di diritto: “se l’ammissione dell’impresa al controllo giudiziario, ai sensi dell’art. 34 bis, comma 6, del codice n. 159 del 2011, comporta che…

Commenti disabilitati su “Interdittiva antimafia e profili processuali” – Consiglio di Stato – sez. III – ordinanza del 6 luglio 2022 – n. 5615

“Sulla connotazione sociologica e criminologica del fenomeno mafioso” – TAR Campania – sez. I – sentenza del 20 luglio 2022 – n. 4160

  La connotazione sociologica e criminologica del fenomeno mafioso, che si alimenta della struttura compatta costituita dalle relazioni familiari in determinati contesti geografici e li trasfigura in chiave servente alle…

Commenti disabilitati su “Sulla connotazione sociologica e criminologica del fenomeno mafioso” – TAR Campania – sez. I – sentenza del 20 luglio 2022 – n. 4160

“Gare pubbliche: le linee guida” – Consiglio di Stato – sez. III – sentenza dell’11 gennaio 2022 – n. 198

Le linee guida contengono indirizzi tesi a dare uniformità e prevedibilità all’azione amministrativa delle stazioni appaltanti esonerandole da valutazioni complesse o stringenti oneri motivazionali laddove si verifichi la fattispecie espressamente…

Commenti disabilitati su “Gare pubbliche: le linee guida” – Consiglio di Stato – sez. III – sentenza dell’11 gennaio 2022 – n. 198

“Le situazioni indiziarie che possono costituire “indici” o “spie” dell’infiltrazione mafiosa”- TAR Sicilia – Palermo – sez.I – sentenza del 20 dicembre 2021- n. 3550

  Le situazioni indiziarie, tratte dalle indicazioni legislative o dalla casistica giurisprudenziale, che possono costituire altrettanti “indici” o “spie” dell'infiltrazione mafiosa, non senza precisare che esse, per la loro stessa…

Commenti disabilitati su “Le situazioni indiziarie che possono costituire “indici” o “spie” dell’infiltrazione mafiosa”- TAR Sicilia – Palermo – sez.I – sentenza del 20 dicembre 2021- n. 3550

“Regole di interpretazione nelle gare pubbliche e nozione di algoritmo” – Consiglio di Stato – sez. III – sentenza del 25 novembre 2021 – n. 7891

L'interpretazione degli atti amministrativi, ivi compreso il bando, soggiace alle stesse regole dettate dall'art. 1362 e ss. c.c. per l'interpretazione dei contratti, tra le quali assume carattere preminente quella collegata…

Commenti disabilitati su “Regole di interpretazione nelle gare pubbliche e nozione di algoritmo” – Consiglio di Stato – sez. III – sentenza del 25 novembre 2021 – n. 7891

“Sulla finalità perseguita dalla verifica di anomalia dell’ offerta” – TAR Puglia – Lecce – sez. II – sentenza del 1 dicembre 2021 – n. 1736

 La finalità della verifica di anomalia dell’offerta è quella di evitare, da un lato, affidamenti ad offerte che nel loro complesso non appaiono suscettibili di buon esito riguardo agli interessi pubblici perseguiti…

Commenti disabilitati su “Sulla finalità perseguita dalla verifica di anomalia dell’ offerta” – TAR Puglia – Lecce – sez. II – sentenza del 1 dicembre 2021 – n. 1736

“Le “proposte migliorative negli appalti pubblici” – Consiglio di Stato- sez. V – sentenza del 15 novembre 2021 – n. 7602

  Nell’ambito dei lavori pubblici, le proposte migliorative consistono in soluzioni tecniche che, senza incidere sulla struttura, sulla funzione e sulla tipologia del progetto a base di gara, investono singole…

Commenti disabilitati su “Le “proposte migliorative negli appalti pubblici” – Consiglio di Stato- sez. V – sentenza del 15 novembre 2021 – n. 7602

“Sulle attività del seggio di gara” – Consiglio di Stato – sez. III– sentenza del 9 novembre 2021 – n. 7456

Per dare fondamento alla censura relativa alle tempistiche della Commissione di gara, è necessario che sia individuato un legame, non generico o tautologico, tra la denunciata insufficienza di tali modalità…

Commenti disabilitati su “Sulle attività del seggio di gara” – Consiglio di Stato – sez. III– sentenza del 9 novembre 2021 – n. 7456

“Sul delicato tema del dies a quo del termine ex. art. 120, c. 5 cpa per l’impugnazione degli atti delle procedure di gara sottoposte al c.d. “rito appalti””- TAR Umbria – Perugia – sez. I – sentenza del 26 ottobre 2021 – n. 736

      - Il termine per l’impugnazione dell’aggiudicazione decorre dalla pubblicazione generalizzata degli atti di gara, tra cui devono comprendersi anche i verbali di gara, ivi comprese le operazioni…

Commenti disabilitati su “Sul delicato tema del dies a quo del termine ex. art. 120, c. 5 cpa per l’impugnazione degli atti delle procedure di gara sottoposte al c.d. “rito appalti””- TAR Umbria – Perugia – sez. I – sentenza del 26 ottobre 2021 – n. 736

“Gli elementi di inquinamento mafioso non sono un numerus clausus” – TAR Sicilia – Palermo – sez. I – sentenza del 18 ottobre 2021 – n. 2844

    Vi sono numerose situazioni, non tipizzate dal legislatore, che costituiscono altrettante ‘spie’ dell’infiltrazione (nella duplice forma del condizionamento o del favoreggiamento dell’impresa), anche se non ricomprese nel ‘catalogo’…

Commenti disabilitati su “Gli elementi di inquinamento mafioso non sono un numerus clausus” – TAR Sicilia – Palermo – sez. I – sentenza del 18 ottobre 2021 – n. 2844